Galaxy S10, un bug consente a chiunque di sbloccare lo smartphone

Nel Samsung Galaxy S10, c’è un bug che permette a chiunque di sbloccare lo smartphone con le sue impronte digitali. A Samsung conoscono il problema e promettono di risolverlo a breve. Settimana scorsa il proprietario di un Samsung Galaxy S10 ha scoperto che anche il suo pollice sinistro poteva sbloccare il telefono anche senza averlo mai aggiunto tra quelli registrati. La cosa era successa dopo avere applicato un nuovo screen protector sul display ed è stata confermata anche su altri modelli. A Samsung hanno dovuto confermare il problema e stanno lavorando per risolverlo. Anche se dicono che gli utenti non dovrebbero applicare pellicole non autorizzate. In una dichiarazione alla BBC, Samsung ha parlato di una  patch software che sarebbe quasi pronta.A differenza di altre soluzioni per il riconoscimento delle impronte integrate sotto lo schermo, quella di Samsung sfrutta uno scanner a ultrasuoni sul S10 e sul Note10. In questo modo è possibile farsi riconoscere anche se le dita sono bagnate, il problema però è che una pellicola di protezione può interferire con il riconoscimento, come in effetti è successo. 
Cosa dovrebbero fare gli utenti di S10?
Il problema sembra limitato solo ad alcune pellicole e comunque Samsung dovrebbe risolverlo. Nel frattempo è consigliabile continuare ad usare quella originale Samsung o comunque una sottile.In alternativa è sempre possibile modificare il sistema di protezione fin quando non arriverà una soluzione al problema. 
Metà degli iPhone in circolazione già usa iOS 13.Google Pixel 4, problemi di sicurezza per lo sblocco facciale